Razzismo e parcheggi

12 novembre 2017 21.18.26 GMT+01.00



Recentemente nel gruppo Facebook "Sei di Varallo Sesia se..." è stata postata una foto che ritrae un foglio con la scritta “Parcheggio alla Napoli” appoggiato sul tergilunotto posteriore di una macchina parcheggiata a Varallo. Il caso vuole che il proprietario del veicolo sia proprio una persona originaria del sud Italia. Da parte di Sinistra Italiana voglio esprimere la nostra piena solidarietà nei confronti di tutti coloro che sono stati offesi da questo gesto vigliacco ed incivile. Napoli è una città fantastica, una città che, anche grazie all’amministrazione di Luigi De Magistris, si sta riscattando da un passato che l’ha vista vittima del malaffare e della cattiva politica.

Vorrei poi ricordare a tutti che Varallo è la città della medaglia d’oro alla resistenza, la città che ha avuto come primo sindaco dopo la liberazione Pedar Rastelli, la città in cui in passato hanno lavorato grandi artisti come Tanzio da Varallo e Gaudenzio Ferrari. A Varallo non c’è spazio per razzismi e discriminazioni di nessun genere. A Varallo tutti sono i benvenuti. Tutti tranne i razzisti.



Commenti


Silvano Martire

13 novembre 2017 12.39.58 GMT+01.00

Non ingigantiamo sempre i gesti di maleducazione, scomodando anche la Resistenza!!

É stato un gesto di un maleducato .

Stigmatizzare L accaduto é solo gettare paglia sul fuoco.

Occupiamoci piuttosto dei problemi di Varallo, una città che, lentamente, sta morendo !